Cronaca

Olbia: sanzioni per 25.000 euro ad un negozio di giocattoli; deferita la titolare

L’operazione, ha consentito di sottoporre a sequestro circa. 2.500 giocattoli per contraffazione e assenza dei requisiti di sicurezza, e oltre 90.000 articoli di vario genere privi delle indicazioni obbligatorie previste dal Codice del Consumo.

Olbia: i militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Sassari hanno concluso un’importante operazione finalizzata al ritiro dal mercato di giocattoli, articoli da mare, souvenir e prodotti elettrici non conformi ovvero recanti marchi di fabbrica contraffatti.
In particolare, i “baschi verdi” del Gruppo della Guardia di Finanza di Olbia, hanno individuato, a seguito di complesse attività investigative, un esercizio commerciale ubicato nel centro della rinomata località turistica di Golfo Aranci, gestito da una cittadina di nazionalità cinese, dove venivano venduti prodotti contraffatti, ovvero
recanti false certificazioni di conformità e senza indicazioni sulla natura, qualità e origine della merce.
Nel corso delle perquisizioni, estese all’autovettura ed all’abitazione della titolare ed adibita a magazzino, venivano rinvenuti articoli da mare e giocattoli (personaggi in plastica, peluches, costruzioni) recanti i marchi contraffatti dei principali protagonisti dei cartoni animati per bambini quali “Paw Patrol”, “Pokemon”, “Ben 10”, “Masha e Orso” e personaggi della serie cinematografiche basate sui personaggi “Marvel” e “Walt Disney”, in particolare “Frozen” e “Minions”, tutti riproducenti le versioni originali regolarmente acquistabili.
Molti i prodotti destinati ad essere utilizzati in spiaggia e al mare dai bambini, con evidenti rischi per la sicurezza, essendo gli articoli in argomento privi di idonea certificazione e indicazioni di utilizzo.
Le attività, hanno consentito quindi di individuare e deferire all’Autorità Giudiziaria la titolare dell’attività, L.M. di anni 33, ed irrogare sanzioni per oltre 25.000 euro.

Salvatore Delogu

Categoria: